Cabala Albero Vita - Erba Sacra Milano

Erba Sacra Milano
MILANO
Vai ai contenuti
CORSO DI CABALA E ALBERO DELLA VITA
Intero Corso di Scienze Psichiche ed Esoteriche €1850
Singola Lezione full time di Cabala e Albero della Vita €150
MENU' SCIENZE PSICHICHE ED ESOTERICHE
MENU' COMPLETO CORSI PROFESSIONALI
DESCRIZIONE
Docente Patrizia Epifani

CABALA
Che cos'è la Kabbalah? Le sue dottrine hanno come punto di partenza la contemplazione spirituale, l'ispirazione pura o "intuizione intellettuale
Il termine ebraico Kabbalah, deriva dalla radice "Kabbal" che ha diversi significati: ricezione, accoglienza, cosa ricevuta. La Kabbalah significa "Tradizione" ed indica un'antichissima dottrina iniziatica, trasmessa dapprima oralmente e poi attraverso i libri e i manoscritti; tra i quali i più importanti sono: il Sefer Yetzirah (Libro della Formazione, o Creazione) e lo Zohar (Libro dello Splendore).
La Kabbalah s'incentra sull'idea che la Torah contiene un senso nascosto ed esoterico, e che l'obiettivo principale dei Kabbalisti è quello di scoprirlo attraverso uno studio approfondito della Torah, sotto le varie interpretazioni.
Essa contiene tutta la Tradizione "esoterica ed essoterica"; ed è fondata sulla teoria, secondo la quale, tutte le lettere ebraiche sono strettamente corrispondenti alle Leggi Divine che hanno partecipato alla Creazione.
Ciascuna lettera rappresenta un essere vivente (Hayoth Hakodesch), un numero, un'idea; combinarle tra loro significa conoscere le Leggi e le essenze della Creazione.
Dal XIV secolo la Kabbalah si divide in due orientamenti:
  • la Kabbalah speculativa (meditazione sui Nomi Divini);
  • la Kabbalah pratica (utilizzazione magica dei Nomi Divini e degli Angeli, perfino dei Demoni; idea del Golem; alchimia, astrologia, fisiognomica e chiromanzia.

IL CONCETTO DI DIO NELLA KABBALAH
La Torah, nel primo versetto del Genesi recita così: "Bereshit Bara Elohim" (In Principio creò Elohim). Per i Kabbalisti, Elohim rappresenta la potenza divina in atto, implicita nelle Leggi della Natura, quell'energia cosmica che crea il mondo e quanto esso contiene
Trattando di Dio, lo Zohar parla delle Sefirot e sostiene che sono delle Emanazioni e Irradiazioni della Divinità che la mente umana può comprendere, mentre Dio stesso, cioè l'Ain-Soph rimane sempre al di sopra di ogni pensiero umano.

L'ALBERO DELLA VITA
L'Albero della vita è la costruzione, secondo la quale si è svolta la Creazione dei Mondi e la sua struttura è la seguente, tre Colonne verticali paralleli sulle quali sono raffigurati "Dieci piccoli cerchi", cioè le Sefirot; e ventidue Canali (o Sentieri) suddivisi in tre gruppi di linee diverse: tre orizzontali, sette verticali e dodici obliqui.
Le tre Colonne dell'Albero della Vita corrispondono alle "Tre Vie Iniziatiche": quella di destra "agevole" è la Misericordia (Chokhmah, Chesed, Netzah); quella di sinistra "ardua" è il Rigore (Binah, Geburah, Hod); quella di centro "regale" è l'Equilibrio (Kether, D'àat, Tipheret, Yesod e Malkut), ma soltanto la Colonna centrale ha il potere e la facoltà di conciliare ed armonizzare gli opposti. Senza di essa, l'Albero della Vita diventa quello della Conoscenza del Bene e del Male.
Le due Colonne estreme; "Amore e Rigore", rappresentano le due polarità basilari di tutta la realtà: il maschile a destra e il femminile a sinistra, dalle quali sgorgano tutte le altre coppie di "opposti" nella Creazione.
L'insegnamento principale contenuto nella Kabbalah è quello dell'integrazione delle componenti, maschili e femminili, da realizzarsi sia all'interno della consapevolezza umana, che nelle relazioni di coppia, affinché dimori la divina presenza della Shekhinah.

L'ALBERO DELLA VITA E L'ALBERO DELLA CONOSCENZA DEL BENE E DEL MALE
È uno dei miti più affascinanti nella storia dell'Umanità, sia dal punto di vista esoterico che essoterico; ed immenso è il messaggio che si cela nei due Alberi. L'Albero della Vita simboleggia le ultime Sefirot (Yesod, Shekhinah, Malkhuth) in cui Dio si manifesta concretamente nel processo cosmico, mentre l'altro, l'Albero della Conoscenza del Bene e del Male, simboleggia le prime Sefirot (Chokhmah e Binah), del Pensiero Divino nella creazione.
In Gen. 2.9 la Torah così si esprime: "Dio fece germogliare dal suolo ogni sorta di alberi graditi alla vista e buoni a mangiarsi, tra cui l'Albero della Vita - in mezzo - al Giardino e l'Albero della Conoscenza del Bene e del Male. Notiamo che le due piante sopra citate sono descritte con una formula alquanto ambigua; l'espressione che viene resa con la traduzione in italiano "in mezzo" letteralmente vuol dire "entro" e non sappiamo se essa si riferisca all'Albero della Vita o ad entrambi le piante.
Noi sosteniamo che i due Alberi erano molto vicini e che essi attingevano il loro nutrimento dalla stessa fonte, poiché lo scopo finale del vero Iniziato e quello di studiarli e conoscerli entrambi affinché egli diventi veramente ad "Immagine e Somiglianza di Dio". La conoscenza dell'Albero del Bene e del Male da sola non è sufficiente, bisogna acquisire anche la conoscenza dell'Albero della Vita.
Quando l'iniziato avrà acquisito la conoscenza sopra citata scoprirà che le radici dei due Alberi, situati al centro del Giardino, sono intrecciati tra loro tesi a testimoniare che l'Albero universale della Vita e della Conoscenza è "Uno", come "Una" è la Verità Eterna ed immutabile dell'uomo.
PROGRAMMA DEL CORSO
Il corso è suddiviso in 1 lezioni.

ARGOMENTI TRATTATI
  • Storia e principi della Cabala
  • L’Albero della Vita: le Sephiroth, le Triadi, i Mondi
  • I percorsi dell’Albero della Vita: le dieci Sephiroth (scopi, vizi e virtù associati)
  • I percorsi dell’Albero della Vita: l’Alfabeto ebraico, i Tarocchi e i 22 Sentieri (con meditazioni e affermazioni)
  • Le Sephiroth, i Chakra e i Corpi sottili
  • Il Tao, l’I Ching e l’Albero della Vita
PRENOTAZIONE CORSO DI CABALA E ALBERO DELLA VITA



 1 PERSONA
 2 PERSONE
 3 PERSONE
 + PERSONE INDICARE NUMERO NEL MESSAGGIO





© 2000-2019 - Erba Sacra | Sede Nazionale: Piazza San Giovanni Bosco 80, 00175 ROMA  c.f. 97200750582, iscritta al Registro Nazionale APS con il n. 202
© 2000-2019 - Erba Sacra | Sede Nazionale: Piazza San Giovanni Bosco 80, 00175 ROMA  c.f. 97200750582, iscritta al Registro Nazionale APS con il n. 202
Torna ai contenuti